COMBATTERE LE MALATTIE

  • alt text
Nel mondo 400 milioni di persone non possono permettersi o non hanno accesso alle cure mediche di base. Avere una buona assistenza sanitaria è un diritto di tutti: le malattie sono portatrici di miseria, dolore e povertà per milioni di persone in tutto il mondo. Ecco perché è così importante curare e prevenire le malattie.

Cosa fa il Rotary per aiutare?

I Rotariani allestiscono cliniche mediche provvisorie, postazioni per la donazione di sangue e centri per la formazione nelle comunità sottosviluppate colpite dalle epidemie e bisognose di assistenza sanitaria. Costruiscono le infrastrutture necessarie che permettono a medici, pazienti e governi a lavorare insieme, al fine di combattere varie malattie, tra cui malaria, HIV/AIDS, Alzheimer, sclerosi multipla, diabete e polio.
La prevenzione è altrettanto importante, per questo motivo è forte e costante l’impegno nell’educazione sanitaria e nel fornire test per l’udito e la vista e cure dentistiche.

Alcuni esempi dell’agire rotariano…

Il Rotary ha collaborato con i suoi partner per fornire acqua potabile a oltre l’80 per cento della popolazione del Ghana aiutando a combattere la filaria di Medina.

In Liberia, i soci del Rotary stanno aiutando le donne a farsi testare per l’HIV all’inizio della loro gravidanza e nel corso degli ultimi due anni, con le cure prenatali hanno ridotto il numero di nuove infezioni da HIV nei neonati del 95 per cento.

I Rotariani hanno giocato un ruolo chiave nel portare il mondo sulla soglia dell’eradicazione della polio. I loro sforzi hanno contribuito non solo ad estirpare la polio in 122 Paesi ma hanno creato anche un sistema per affrontare una serie di altre priorità nel campo della salute, come l’Ebola.

65 milioni in sovvenzioni sono stati elargiti dal Rotary per combattere le malattie.
E’ del 99% la riduzione dei casi di polio sin dall'avvio del programma nel 1985.